giovedì 28 luglio 2016

Monthly Recap * Acquisti * Omaggi * TBR #8

BLOG IN VACANZA - ITINERARIO DI VIAGGIO

Buongiorno lettori! Inutile dirvi in che stato di eccitazione sono, finalmente si parte!
Sogno questo tour da moltissimi anni, la Costiera Amalfitana, Napoli e tutti quegli scorci che questa regione saprà donarmi li chiuderò in valigia, li riporterò a casa e li userò per sopravvivere al freddo e grigio inverno. 
Lo so già, mi innamorerò, un desiderio che diventa realtà, la bellezza che commuove, lo stupore, sarò come una bimba che scarta un grosso pacco a sorpresa.
Il nostro programma di viaggio comprende diverse tappe tra terraferma, mare e amici che non vedo l'ora di abbracciare, che renderanno questa vacanza indimenticabile.
Gaeta, Salerno, Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare, Sorrento, Capri, Bacoli, Napoli, Pompei, Procida e Ischia. 
Il nostro tour è molto impegnativo e i giorni solo 17, ma non sono riuscita a fare una scelta, sono tutti luoghi incantevoli, incrociamo le dita e speriamo di riuscire a lasciare le nostre orme ovunque!
E come ogni lettrice che si rispetti, ho messo in valigia l'e-reader zeppo di libri perché anche se passerò tanto tempo a zonzo non voglio rischiare di restare senza e ho scelto i miei compagni di viaggi di carta, cinque gioiellini, quattro dei quali consigliati da Shanty della Libreria Volante, una libraia speciale, selezionati apposta per il tour campano, libri che raccontano di viaggi, di mare, di partenze e incontri.

Cani selvaggi - Helen Humphreys *Playground*
Nessuno scompare davvero - Catherine Lacey *Big Sur*
Tina - Alessio Torino *Minimum Fax*
Giorni selvaggi - William Finnegan *66THAND2ND*
Lo strano viaggio di un oggetto smarrito - Salvatore Basile *Garzanti*

In occasione del mio viaggio anche il blog andrà in vacanza da venerdì 29 luglio a lunedì 29 agosto.
La pagina Facebook e il profilo Instagram  resteranno attivi il più possibile, connessione permettendo, in modo da poter condividere con voi ogni momento. 


Recap letture
1-La tristezza ha il sonno leggero - Lorenzo Marone / Longanesi (recensione)
2-Danzerò con te - AL Bondoux e JC Mourlevant / Omaggio Longanesi (recensione)
3-La pietra di Luna - Wilkie Collins / Omaggio Fazi Editore (da recensire)
Lettura da Batticuore
Il blog e le letture in questo periodo vanno a rilento, si va in giro e ci si gode la bella stagione, ho comunque affrontato argomenti belli e vari e ovviamente quello di Lorenzo Marone è il libro del mese...chissà se in quel di Napoli mi capiterà di incontrarlo, sarebbe la ciliegina sulla torta!

Ok questo mese mi sono data alla pazza gioia, ho acquistato diversi volumi e alcuni sono già in valigia, sono i prescelti. 
Acquisti
1-Piccole sorprese sulla strada della felicità - Monica Wood / Sperling & Kupfer
2-Il fermaglio - Sloane Crosley / Einaudi
3-Gli anni della leggerezza - EJ Howard / Fazi Editore
4-Cani selvaggi - Helen Humphreys / Playground *Libro in valigia*
5-Figlie sagge - Angela Carter / Fazi Editore
6-Giorni selvaggi - William Finnegan / 66Thand2nd *Libro in valigia*
7-La caduta delle consonanti intervocaliche - Cristovao Tezza / Fazi Editore
8-Tina - Alessio Torino / Minimum Fax *Libro in valigia*
9-Nessuno scompare davvero - Catherine Lacey / Big Sur *Libro in valigia*
10-Felicità - Will Ferguson / Feltrinelli
Omaggi
1-Danzerò con te - AL Bondoux e JC Mourlevant / Longanesi
2-Belgravia - Jullian Fellowes / Neri Pozza
3-La pietra di Luna - Wilkie Collins / Fazie Editore

Bye bye lettori, vi auguro buonissime vacanze, di viaggi, di amici e di belle letture.
A presto su Facebook e Instagram un abbraccio dalla vostra bookblogger zingara

lunedì 25 luglio 2016

Recensione #62 "Danzerò con te" di A. L. Bondoux e J.C. Mourlevant *Longanesi*

Danzerò con te - A.L. Bondoux e J.C. Mourlevant
Longanesi - 30 giugno 2016
Pagine 304 - 16.40 €
Sinossi qui
Gli autori: Anne-Laure Bondoux vive nella provincia di Parigi. Dopo gli studi letterari, ha lavorato in una casa editrice come redattrice, impiego che ha poi lasciato per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Ha pubblicato numerosi romanzi per ragazzi tradotti in diversi Paesi. Con Le lacrime dell’assassino ha vinto il Premio Andersen e il Super Andersen.
Jean-Claude Mourlevat è nato nel 1952 ad Ambert, in Francia. Dopo aver insegnato tedesco per alcuni anni, si è dedicato al teatro e alla scrittura. I suoi romanzi, fra cui La battaglia d’inverno e Il bambino oceano, entrambi vincitori del Prix Sorcières, assegnato ogni anno dalle librerie indipendenti francesi per ragazzi, sono tradotti in tutto il mondo.

Buongiorno lettori e buon inizio di settimana. 
Per me è il primo giorno di un lungo periodo di vacanze che durerà ben cinque settimane, nel quale il blog resterà attivo quando sarò a casa, ma "chiuderà per ferie" durante tutto il mio soggiorno campano.
La partenza è imminente e i prossimi quattro giorni li passerò a programmare il recap in cui troverete le date precise della chiusura, l'itineario che mi porterà in Costiera Amalfitana, mi documenterò sui tredici comuni che ne fanno parte e ovviamente sceglierò le letture che viaggeranno con me.
Potete immaginare, adrenalina alle stelle ed eccitazione pre-partenza che tolgono il sonno.
Ma veniamo alla recensione di oggi.
Il libro che vi presento, Danzerò con te,  è un omaggio ricevuto dalla casa editrice Longanesi che ringrazio per la copia, ed è un romanzo epistolare che ha saputo, già dalle prime battute, dissipare i dubbi iniziali che mi accompagnano sempre quando mi appresto a leggere libri di questo genere, sorprendendomi positivamente e regalandomi piacevoli ore di relax e coinvolgimento emotivo.

♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥

Pierre-Marie Sotto è un affermato scrittore che vanta una serie di romanzi molto amati e un premio Goncourt in carriera, che nella solitudine della sua grande casa combatte con un malinconico blocco letterario, causato da una misteriosa scomparsa, una persona che andandosene si è portata via l'ispirazione; lo so che siete curiosi,  ma lascerò che sia proprio lui a mettervi al corrente dei fatti che riguardano questa persona, io vi parlerò invece di come nasce una singolare corrispondenza tra perfetti sconosciuti.
Una voluminosa busta viene recapitata a casa di Pierre che non essendo avvezzo a rispondere ai suoi lettori e credendo di avere tra le mani un manoscritto da esaminare, si premura immediatamente di scrivere all'indirizzo email appuntato sul dorso dell'involucro.
Il mittente della busta è Adeline Parmelan, che risponde al rifiuto di Pierre di aprirla e alla sua volontà di rispedirla quanto prima, affermando di non essere una lettrice come le altre, bensì una lettrice speciale e stuzzica la curiosità dell'autore descrivendo il contenuto della busta come decisamente interessante e molto lontano da ciò che lui pensa essere.
La busta giace chiusa su di uno scaffale dello studio di Pierre, mentre lui e Adeline intraprendono una

"relazione" epistolare virtuale, da subito distaccata e riservata, ma che email dopo email si trasforma in un rapporto intimo fatto di confidenze profonde, molto personali, momenti condivisi che abbattono quel muro invisibile che è il "virtuale", nulla di più vicino a quello che succede a noi blogger, piccole anime che oltrepassano lo schermo e che tramutano le parole scritte nel suono di una voce che da quel momento in poi diventerà una costante nella nostra quotidianità.

Diametralmente opposti in tutto, nulla sembra accomunarli, se non l'affinità nella comunicazione scritta, Pierre e Adeline riempiono le pagine di questo romanzo che è costituito interamente da email, con un rapporto colorato da mille sfumature e sfaccettature, si sorride e ci si commuove, si entra a far parte delle loro vite come ospiti desiderati che con le mani sulle spalle, ora di lui poi di lei, seguono attenti le dita veloci che battono sulla tastiera e assistono alla nascita di un'amicizia sincera e al dissiparsi del misterioso legame che va oltre le apparenze, che gli autori sono stati davvero bravi a tenere sottochiave fino al momento propizio.
Qualcosa che li accomuna c'è, un avvenimento che ha costretto Pierre e Adeline alla solitudine, che ha fermato il tempo imprigionandoli nell'incertezza, rendendoli tristi e privandoli di ogni progetto futuro; brancolano nel buio con una miriade di domande senza risposte, senza riuscire a rassegnarsi e a liberarsi da quell'angoscia che prende alla bocca dello stomaco e che evapora solo con la verità.
La lettura scorre piacevolmente, la trama è poco complessa ma arricchita da personaggi adorabili, ognuno dei quali ricopre un ruolo fondamentale, lo stile delle email è godibile e nonostante la malinconia che permea l'intera narrazione, il brio e la freschezza non mancano, la curiosità alla quale mi sono aggrappata riguardo al  misterioso contenuto della busta mi ha accompagnata per buona parte della lettura, sostituendosi poi all'inattesa scoperta che lega profondamente i due protagonisti, che con la risoluzione dell'enigma e l'amicizia possono finalmente liberarsi dalla prigionia che li ha bloccati per troppo tempo in un'involontaria situazione di stallo.
Una lettura decisamente consigliata per il periodo estivo, senza troppe pretese, capace di accarezzare il lettore con dolcezza e sensibilità, che dosa bene ilarità e malinconia, perfetto per l'era del virtuale.

Un romanzo epistolare,
con sfumature che ricordano la vera corrispondenza, 
quella per lettera.
Un segreto gelosamente custodito.
Personaggi amabili e curiosi.
Un romanzo che sa sorprendere.

Lettori, qual'è la vostra opinione riguardo ai romanzi epistolari? 
Cosa vi dice l'istinto, passando davanti alla vetrina di una libreria deciderete di farlo vostro?
O chissà, magari è già tra i prescelti che vi accompagneranno in viaggio o semplicemente in una giornata di sole all'aria aperta. Lasciate il vostro pensiero, vi leggerò con piacere, a presto,




mercoledì 20 luglio 2016

BookTag #4 "La vita segreta di una Book Blogger

Buongiorno Cuor di Lettori! Ieri passando dalla Libreria di Tessa ho sbattuto il naso in un tag mooolto carino creato da Eva che consiste nel rispondere ad una serie di domande inerenti alla vita da book blogger.
"Segreta" è la parola che più spiega questa vita, in quanto per quel che mi riguarda ad oggi, tra le persone che mi vivono accanto, si contano sul palmo di una mano quelle che sanno della mia attività extra-lavorativa/coniugale, come la definisce mio marito, e io non sono solita sbandierarla ai quattro venti, ad eccezione del web, ma questo è un altro paio di maniche.
Un blog necessità di cura e dedizione, è una passione che va coltivata quotidianamente, un bel pensiero fisso in continua evoluzione, capace di dare tanto.
Vi presento la mia vita da book blogger.


1- Da quanto tempo sei nella blogosfera?
Da poco più di un anno. Impaurita e incosciente di ciò che mi aspettava ho aperto il blog, senza avere grandi aspettative. Con il tempo il mio angolino è cresciuto, ha cambiato d'abito assomigliandomi sempre più, ho acquistato sicurezza e oggi posso affermare di sentirmi a mio agio, felice e soddisfatta nella mia casetta virtuale.
2- Quando pensi di ritirarti?
Il blog è diventato una costante nella mia quotidianità e questo mi porta spesso a pensarci. 
Quando sono costretta a ritagliare tempo a destra e sinistra, che poi non basta mai, questo pensiero s'impadronisce di me e voglio essere onesta, a volte mi manca la lettura senza un secondo fine. 
Sto comunque lavorando su me stessa con ottimi risultati per correggere questo difetto, mi piace troppo essere book blogger, quindi oggi sono certa che non chiuderò, e domani? Chi lo sa!
3- Qual'è l'aspetto migliore dell'avere un blog?
I lettori, gli incontri virtuali e non, le amicizie che nascono, le collaborazioni e il corriere, i consigli libreschi, la soddisfazione per una bella recensione, ma soprattutto la condivisione pura e sincera, l'amore per i libri che accomuna noi lettori forti.
4- Qual'è l'aspetto peggiore dell'avere un blog?
Le ansie le sto pian piano combattendo, le scadenze le ho eliminate...ma soffro tanto quando non riesco ad imprimere sulla carta il mio pensiero...spesso una recensione mi costa molte ore, non so voi...
5- Un book blogger che adori?
Nominarne uno è impossibile, adoro quelli che seguo costantemente, loro sanno chi sono.
6- Con quale blog ti piacerebbe collaborare?
E per quale motivo porsi dei limiti? Ho mente e cuore aperto a tutti!
7- Cosa ne pensi della comunità dei blogger letterari?
E' un bellissimo mondo, basta fare una selezione e relazionarsi con le persone giuste, quelle che fanno per noi, che sono affini a noi o che comunque sanno accettare le diversità di carattere e di vedute.
Le persone saccenti e presuntuose mi fanno venire l'orticaria e anche quelle che mascherano l'invidia dietro un falso buonismo, per convenienza.
Da questo fuggo a gambe levate, non mi appartiene, come nella vita del resto.
8- Qual'è il tuo segreto per avere un blog di successo?
Sono una persona umile e il mio è un piccolo blog, ma credo che la cosa importante oltre la costanza e la sincerità sia l'umiltà, con quella si aprono tutte le porte.
9- E ora i tag
Questo lo lascio decidere al caso. 

Svelati i miei "segreti" scappo al lavoro, buona giornata a tutti e a presto dalla vostra





martedì 19 luglio 2016

Segnalazione importante *Offerta speciale ebook*

SEGNALAZIONE
Buon martedì lettori, oggi sul blog trovate un occasione da non perdere, se non sapete resistere alla comodità della lettura digitale a prezzi da capogiro, non vi resta che prendere la palla al balzo e farvi un giro virtuale sugli store online, vi basterà cliccare sul link che più vi interessa per scoprire gli ebook in offerta quest'oggi. 

OLTRE 2.000 EBOOK IN OFFERTA SPECIALE
IL 19 LUGLIO a €1,99

Più di 2.000 titoli ebook in promozione domani, 19 luglio, al prezzo di 1,99€ ciascuno su tutti gli store.

Un’offerta che comprende un’ampia varietà di generi, dai romanzi d’amore ai gialli, dai thriller ai romanzi d’avventura, dai classici alla saggistica, senza dimenticare i libri per i più piccoli.

I cataloghi di Salani, Editrice Nord, Vallardi, Corbaccio, Ponte alle Grazie, TEA, tre60, Magazzini Salani, APE JUNIOR, NORD-SUD EDIZIONI e La Coccinella, saranno in promozione per un solo giorno su tutti i principali store. 
In promozione anche il catalogo dei romanzi pubblicati dal concorso letterario ioScrittore. 

Tra gli autori in promozione Robert Galbraith (pseudonimo di J.K. Rowling), Glenn Cooper, Marie Kondo, James Patterson, Jennifer Probst, Charlotte Link, James Rollins, J. Lynn, Diana Gabaldon, Gianni Simoni, Giorgio Nardone, Albert Espinosa, Sarah Waters, Margaret Atwood.

"L'estate è il momento migliore per la lettura di ebook - commenta Alessandro Magno, Direttore area digitale GeMS - non solo perché si ha più tempo libero, ma anche perché la lettura digitale consente di portare in vacanza, su tablet, ereader o smartphone, un'intera biblioteca, senza appesantire la valigia. Per questo abbiamo pensato a una promozione irripetibile, in cui oltre duemila titoli, per un giorno, sono ad un prezzo incredibile, inclusi i maggiori best seller degli editori coinvolti. Tanti ebook per tutti i gusti, per chi non ha ancora scelto le letture per l’estate e per chi vuole provare la lettura digitale".

La promozione è attiva su tutti gli store ebook. Di seguito i link ad alcuni dei principali:

Amazon/GiuntialPuntohttp://goo.gl/41dBf2


Di seguito i link specifici ai cataloghi delle varie case editrici:
Casa Editrice Nord:

Salani:

Vallardi:

Corbaccio:

Ponte alle Grazie:

TEA:

Tre60:

Magazzini Salani:

IoScrittore:

La Coccinella:

APE JUNIOR:

NORD-SUD EDIZIONI:

Buona giornata, buono shopping virtuale e a presto




lunedì 18 luglio 2016

Recensione #61 "La tristezza ha il sonno leggero" di Lorenzo Marone *Longanesi*

La tristezza ha il sonno leggero - Lorenzo Marone
Longanesi - 7 marzo 2016
Pagine 384 - 16.90€
Sinossi qui
Lorenzo Marone nasce a Napoli, dove tutt'ora vive con la moglie Flavia e un bassotto di nome Greta. Laureato in Giurisprudenza, esercita l'avvocatura per quasi dieci anni, mantenendo parallelamente un'intima attività di scrittore. Un giorno smette di fare l'avvocato, si trova un lavoro come impiegato in un'azienda provata e comincia a spedire i suoi racconti. Suoi sono i libri Daria (La gru, 2012), Novanta. Napoli in 90 storie vere ispirate alla Smorfia (Tullio Pironti, 2013) e La tentazione di essere felici (Longanesi, 2015).
Di se stesso scrive: «Amo i cani e tutti gli animali, corro tre volte a settimana, ascolto musica in ogni momento del giorno, soprattutto di gruppi rock italiani semisconosciuti, leggo la sera a letto, in genere testi di autori contemporanei, ho difficoltà a lasciare un romanzo a metà, sono molto freddoloso, adoro il cinema e le persone curiose, mi fanno paura i ragni, e per prendere l’aereo mi devo imbottire di calmanti. Preferisco la birra al vino, il salato al dolce, il cioccolato fondente a quello al latte, e i cattivi rispetto ai finti buoni. Mi piacerebbe saper cucinare, ma sono una frana, come in ogni attività manuale. Però so farmi scrocchiare la schiena con un solo movimento».
Il 7 marzo 2016 Erri approdava nelle librerie e io rientravo a casa tutta fiera con  la mia copia stretta al petto, proprio come quindici anni prima, lo stesso giorno, nasceva mio figlio Antonio e io lo stringevo a me  con orgoglio e gioia. E' una bellissima coincidenza, mi sono detta.
Da quel momento sono piovute recensioni, opinioni, bei pensieri riguardo a questo libro, care amiche me l'hanno consigliato, me ne hanno parlato con tenerezza, ma nonostante questo ho dovuto aspettare, ho dovuto riflettere, ho voluto lasciar passare il "tormentone" per gustarmi la lettura in solitaria, per credere anche solo per un attimo che in quel momento Erri fosse solo per me, tutto per me. Sapevo già a cosa andavo incontro.
"Si dice che il carattere di una persona si formi nei primissimi anni di vita. 
Sono i primi anni che influenzano tutto il resto. 
Una bella fregatura. 
Perché basta che per un motivo o per l'altro quel periodo non vada per il verso giusto, 
che sei rovinato per sempre."
Io un libro per amarlo totalmente devo poterlo indossare come una seconda pelle, sentirlo bene con il mio essere, deve somigliarmi, deve essere un tassello mancante nella mia esistenza, la mia immagine riflessa tra quelle righe, tra le parole e il frusciare della carta.
Mio figlio ha un padre che si è dimenticato di esserlo, che probabilmente si è rifatto una vita, che non c'è mai stato nei momenti belli e brutti, ma come Erri ha avuto la grande, grandissima fortuna, di incontrare un "Mario" che sa esserlo, un padre. 
Del resto la biologia perde tutto il suo valore davanti ad uno sconosciuto che entra in punta di piedi nella vita di un bambino, lo prende sulle ginocchia, lo incoraggia, lo rassicura,  gli dona certezze e da quel preciso momento diventa "papà".
"I figli sono di chi li cresce" sarà anche un luogo comune, ma io lo so, lo vivo in casa mia da quando il mio compagno è entrato nella nostra vita dieci anni fa, non c'è cosa più vera, perchè un padre biologico che scompare e poi ricompare potrà anche farsi perdonare, ma azzerare le mancanze dell'assenza, sarà impossibile, mentre quello "sconosciuto" sarà sempre colui che c'era.
Un pranzo in famiglia che diventa il pretesto per dare una notizia, una riunione familiare di stampo allargato a cui tutti devono presenziare, in cui l'abile narratore Erri, si destreggia tra salti temporali in un mesto alternarsi di passato e presente e ci racconta la storia della sua grande e complicata famiglia, dal punto di vista del primogenito, lui,  che è sempre stato secondo a tutti, che da piccolo ha subito le liti e la scelta di separarsi dei genitori Renata e Raffaele, la solitudine e l'oppressione di sua madre, l'assenza del padre e l'arrivo dei fratelli nati dalle nuove relazioni, nonché il loro continuo e perenne criticarsi per risultare migliore dell'altro agli occhi di Erri, costringendolo ad alzare il volume del televisore...uno spreco di energia che invece di renderlo felice lo ha reso insicuro, accondiscendente, rassegnato, condizionando totalmente il suo essere adulto e avvolgendolo con un fastidioso  senso di inferiorità.
Attraverso gli occhi di Erri scandaglieremo il suo presente: ci saremo quando sua moglie Matilde lo deluderà pesantemente, lo consoleremo nei disperati fallimenti alla ricerca di un figlio che non vuole arrivare, studieremo con occhio attento la tenerezza con Arianna, le gesta dei fratelli Giovanni e Valerio, la follia di Flor, il legame forte con Mario e Rosalinda, lo sosterremmo con l'ostacolo più difficile da superare, quello di riuscire a voltare pagina, lo consiglieremo in una decisione importante ed esulteremo per quella piccola rivincita che dopo tanti anni di accettazione silenziosa Erri si prende, un sogno che si avvera in cui trovare riparo. Faremo un tifo sfrenato per lui.
Quello che Lorenzo Marone ci propone è lo spaccato di una famiglia "moderna", molto diversa dai canoni di normalità, un'inversione delle parti, il non-comune che diventa la regola. 
Le famiglie allargate non fanno più notizia, ma senza dubbio sono una realtà difficile da gestire soprattutto se le parti in causa si lasciano annebbiare dalla discordia e dall'orgoglio, dimenticando i sentimenti di chi si ritrova in prima linea senza desiderarlo.
I figli non vanno dimenticati, non vanno accantonati o usati per lenire un dolore, non vanno sostituiti, non devono diventare il mezzo per raggiungere lo scopo, vanno amati e stop.
In quest'opera l'autore riconferma la potenza delle sue parole capaci di penetrare resistenti barriere, la semplicità dei concetti che esprime sono note di una melodia malinconica e la concretezza delle argomentazioni un vortice intenso di verità che avvolge tutto quanto, palpabile e intimo.
Alla base di una famiglia allargata felice c'è il rispetto, la maturità, l'accoglienza e l'amore, come in tutte le cose, basta ampliare le vedute, dare importanza ai dettagli e...aggiungere un posto a tavola.

Un romanzo sulla famiglia,
vero, confidenziale, fraterno,
dalle sfumature malinconiche
empatico e ricco di riflessioni toccanti.

Leggetelo questo libro, fatelo vostro, accogliete la morale e anche voi come me, voltata l'ultima pagina, con un sorriso e un sospiro potrete dire: "Ciao Erri, è stato bello incontrarci ♥"